Group 26 Created with Sketch.

Ginecologia

Per la risoluzione di miomi, polipi e le altre patologie dell’apparato genitale femminile.

DIAGNOSTICA ECOGRAFICA
L’ecografia ginecologica (transvaginale) serve ad analizzare la morfologia di tutti gli organi dell’area addominale inferiore (vescica, utero e ovaie), al fine di evidenziare eventuali masse atipiche solide (fibromi o tumori) o formazioni cistiche, versamenti, corpi estranei o malformazioni strutturali.

DIAGNOSTICA COLPOSCOPICA
La colposcopia è l’esame di screening di secondo livello per l’individuazione precoce del tumore della cervice uterina; come tale, quindi, è l’indagine diagnostica che segue i Pap-test anomali e che serve a confermare o smentire quanto evidenziato da quest’ultimi.

DIAGNOSTICA ISTEROSCOPICA
L’isteroscopia diagnostica è, un esame ginecologico di tipo endoscopico, che, grazie all’impiego dell’isteroscopio, permette di valutare lo stato di salute della cavità uterina, del canale cervicale e dell’endometrio. La chirurgia ambulatoriale indolore risolve le patologie a carico dell’apparato genitale femminile, in COLPOSCOPIA per questi tipi di malattie: herpes genitale, papilloma virus (HPV), e a carico della cavità uterina in ISTEROSCOPIA endometriosi, tumore alle ovaie, tumore al collo dell’utero, tumore dell’utero, fibromi, prolasso uterovaginale e cisti ovariche. L’endometriosi è la presenza di endometrio, mucosa che normalmente riveste esclusivamente la cavità uterina, all’esterno dell’utero e può interessare la donna già alla prima mestruazione (menarca) e accompagnarla fino alla menopausa.

MALFORMAZIONI UTERINE
Le malformazioni uterine sono delle anomalie, di regola di natura congenita. Tali malformazioni in genere non causano problemi significativi ma, in una percentuale che si assesta intorno al tre percento, possono essere causa di infertilità e/o di aborti spontanei ripetuti.

Tra queste la presenza di una formazione fibrosa mediana che interessa tutta o in parte la cavità uterina .Con la tecnica isteroscopica è possibile correggere questa malformazione ripristinando l’anatomia e la funzionalità uterina con un intervento di metroplastica isteroscopica.

UNITÀ GINECOLOGIA

RESPONSABILE SCIENTIFICO E CHIRURGICO

Morrone

Dott.ssa Anna Morrone

Ginecologia

Dott. Gaetano Perrini

GINECOLOGIA